IL LINGUAGGIO DELL’INCLUSIONE: DALLA FORMAZIONE AI DOCENTI ALLE ATTIVITA’ PER STUDENTI

Il percorso, iniziato lo scorso autunno, ha visto una prima fase di formazione di 20 docenti attraverso il gioco Inclusi, proseguito poi con la progettazione, prima in plenaria e poi per consigli di classe, di un’attività laboratoriale in aula con gli studenti secondo i principi della didattica universale.

I docenti sono stati accompagnati da Helga Ballardini e Fabio Filosofi del Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive dell’Università degli Studi di Trento, che hanno seguito rispettivamente la classe della secondaria di primo grado e le due classi della primaria.

La progettazione, realizzata in diverse fasi e incontri anche online, ha aiutato i docenti a focalizzarsi sull’obiettivo e ad individuare i modelli e le strategie più funzionali al raggiungimento dello stesso. L’applicazione in aula di quanto progettato ha consentito poi di relazionarsi con gli imprevisti quotidiani e mettere in gioco le competenze sia specialistiche che trasversali necessarie.

Nel mese di maggio verrà realizzato un ultimo incontro plenario, rivolto ai docenti, per la rielaborazione e restituzione di quanto appreso.

Progetto realizzato con il contributo di Fondazione Caritro.

Per info: Silvia Scaramuzza | silvia.scaramuzza@consolida.it