Abitare il futuro

Progetto:

ABITARE IL FUTURO

Tema:

ABITARE

Area:

AREA SALUTE E BENESSERE

I dati anagrafici (la maggior durata della vita delle persone con disabilità e l’invecchiamento dei loro genitori) accompagnata dalla domanda di sostegno espressa da alcune famiglie, hanno spinto le cooperative sociali già nel 2011 ad avviare un laboratorio per confrontarsi sul tema del “Dopo di noi”. La riflessione comune e il lavoro di analisi ha fatto emergere la complessità del tema che va ben oltre lo specifico bisogno e si intreccia ai mutamenti di contesto. Questo ha spinto le cooperative ad impegnarsi in un complessivo e complesso riorientamento culturale e dei servizi.  Sette cooperative sociali (CS4, Grazie alla Vita; GSG; La rete; Eliodoro; Il Bucaneve e Iter) hanno dato quindi vita nel 2017 alla rete Abitare il futuro che ha lo scopo di costruire progetti innovativi sull’abitare che partono dal riconoscimento del diritto espresso dall’art. 19 della convezione ONU dei diritti delle persone con disabilità: non una “sistemazione” ma la possibilità di scegliere, su base di eguaglianza con altri, il proprio luogo di residenza, dove e con chi vivere.

Scarica il manifesto Abitare il futuro.

GLI ALTRI PROGETTI RELATIVI ALL'AREA SALUTE E BENESSERE

NEWS

Alternanza Scuola-Lavoro e cooperazione sociale

La possibilità per le socie di Consolida di partecipare al progetto di ANPAL negli istituti trentini.

Euricse presenta il rapporto sulla cooperazione in Trentino

L’incontro sarà occasione per analizzare il reale contributo delle cooperative all’occupazione e al prodotto interno lordo provinciale nel 2019.

Nuovi strumenti di welfare per il Trentino

La Federazione Trentina della Cooperazione sta realizzando una piattaforma per mettere in rete domanda e offerta di welfare in Trentino e propone un momento di confronto con i principali attori del territorio per individuare le priorità.

Narrare la disabilità: una responsabilità collettiva

La presidente di Consolida, Serenella Cipriani, interviene nel recente dibattito sulla disabilità, aperto nell’editoriale del 27 agosto da Patrizia Belli sul Trentino.

Abitare il futuro

I dati anagrafici (la maggior durata della vita delle persone con disabilità e l’invecchiamento dei loro genitori) accompagnata dalla domanda di sostegno espressa da alcune famiglie, hanno spinto le cooperative sociali già nel 2011 ad avviare un laboratorio per confrontarsi sul tema del “Dopo di noi”. La riflessione comune e il lavoro di analisi ha fatto emergere la complessità del tema che va ben oltre lo specifico bisogno e si intreccia ai mutamenti di contesto. Questo ha spinto le cooperative ad impegnarsi in un complessivo e complesso riorientamento culturale e dei servizi.  Sette cooperative sociali (CS4, Grazie alla Vita; GSG; La rete; Eliodoro; Il Bucaneve e Iter) hanno dato quindi vita nel 2017 alla rete Abitare il futuro che ha lo scopo di costruire progetti innovativi sull’abitare che partono dal riconoscimento del diritto espresso dall’art. 19 della convezione ONU dei diritti delle persone con disabilità: non una “sistemazione” ma la possibilità di scegliere, su base di eguaglianza con altri, il proprio luogo di residenza, dove e con chi vivere.

Scarica il manifesto Abitare il futuro.

Tema:

ABITARE

Area:

AREA SALUTE E BENESSERE

ALTRI PROGETTI

NEWS