Analisi costi benefici

Progetto:

ANALISI COSTI BENEFICI

Tema:

VALUTAZIONE

Area:

AREA LAVORO

Fin dalle origini le cooperative sociali e il consorzio hanno prestato grande attenzione al tema della rendicontazione avviando nel tempo progettualità ad hoc (B-res con CGM, Restore, analisi costi benefici con Agenzia del Lavoro). Negli ultimi anni la prospettiva della rendicontazione è evoluta nella valutazione d’impatto sociale ed economico che mira a misurare e rappresentare il valore aggiunto monetario e qualitativo che la cooperazione sociale riesce a generare. Nel 2015, prima ancora della obbligatorietà della valutazione d’impatto prevista dalla riforma del terzo settore, Consolida in collaborazione con il centro di ricerca Euricse e il supporto di Agenzia del Lavoro ha concorso ad elaborare il modello impAct ora applicato anche in altre regioni italiane.

NEWS

Cinema per la scuola

Aperte le iscrizioni al nuovo corso sul linguaggio cinematografico proposto da Iprase riservato a docenti ed educatori trentini.

A Trento “Anna dei Miracoli”

Lo spettacolo proposto dal Centro Servizi Culturali S. Chiara con La Rete. L’evento teatrale sarà occasione per promuovere il Manifesto sulla narrazione della disabilità.

etika: l’impatto sulla qualità della vita delle persone con disabilità

Dalla sperimentazione al progressivo consolidamento delle metodologie e degli strumenti al centro dell’incontro del comitato scientifico di etika con le coop sociali.

La proposta cooperativa per sostenere l’autonomia delle persone con disabilità

Trust, fondazioni di partecipazione, altri strumenti di gestione patrimoniale saranno al centro del nuovo progetto che partirà nel 2020.

Analisi costi benefici

Fin dalle origini le cooperative sociali e il consorzio hanno prestato grande attenzione al tema della rendicontazione avviando nel tempo progettualità ad hoc (B-res con CGM, Restore, analisi costi benefici con Agenzia del Lavoro). Negli ultimi anni la prospettiva della rendicontazione è evoluta nella valutazione d’impatto sociale ed economico che mira a misurare e rappresentare il valore aggiunto monetario e qualitativo che la cooperazione sociale riesce a generare. Nel 2015, prima ancora della obbligatorietà della valutazione d’impatto prevista dalla riforma del terzo settore, Consolida in collaborazione con il centro di ricerca Euricse e il supporto di Agenzia del Lavoro ha concorso ad elaborare il modello impAct ora applicato anche in altre regioni italiane.

Tema:

VALUTAZIONE

Area:

AREA LAVORO

ALTRI PROGETTI

NEWS