Dalla scuola alla vita

Progetto:

DALLA SCUOLA ALLA VITA

Tema:

POVERTÀ EDUCATIVE

Area:

AREA EDUCAZIONE

Obiettivo di Dalla scuola alla vita: andata e ritorno – percorsi di sostegno all’inclusione sociale dei ragazzi con disabilità è quello di promuovere l’inclusione degli studenti con disabilità. Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Per garantire ai ragazzi “con maggiore bisogno” un reale progetto di inclusione, è fondamentale predisporre mediatori specifici – persone e strumenti – che supportino attività condivise con la comunità, mettendo in relazione la scuola, il territorio e il contesto di riferimento, la famiglia. Tutto questo all’interno di un unico processo in cui confluiscono risorse tecnologiche, comunicative ed educative. Una scuola inclusiva deve saper descrivere l’offerta in termini di fruibilità ed accessibilità per tutti indicando gli interventi per superare ostacoli e difficoltà e per rispondere alle esigenze educative speciali. Nel contempo la comunità educante deve concorrere a creare un sistema in cui ci si riconosca e che offra opportunità educative oltre la scuola.

Le cooperative aderenti sono: Il Ponte, La Rete, Incontra.

GLI ALTRI PROGETTI RELATIVI ALL'AREA EDUCAZIONE

NEWS

GJOB: ANCORA POCHI POSTI DISPONIBILI PER GIOVANI GREEN

Le iscrizioni rimangono aperte fino al 5 marzo per i giovani interessati a costruirsi un futuro professionale nel mondo agricolo.

AL VIA INCLUSI: IL PROGETTO NAZIONALE DEDICATO AGLI STUDENTI CON DISABILITÀ

52 partner di 5 regioni diverse saranno impegnati nei prossimi 3 anni nel promuovere una scuola e un territorio equi e accessibili a tutti attraverso il progetto finanziato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo nazionale per il contrasto delle povertà educative .

GIOCO D’AZZARDO: LE AUDIZIONI IN IV COMMISSIONE

Contrarie alle modifiche proposte alla normativa vigente le associazioni e organizzazioni sociali, tra le quali anche Consolida, che chiedono di tutelare la salute delle persone e le famiglie. Cipriani: occorre anche sensibilizzare la comunità sulla ludopatia.

LE COOP SONO PRONTE PER L’EMANCIPAZIONE FEMMINILE?

Mercoledì 10 marzo, Giornata internazionale della donna, l’Associazione Donne in Cooperazione insieme ad Euricse, propone su Zoom alle 18.15 il webinar: Dal Trentino a Kathmandu. Storie di cooperazione al femminile

Povertà educative

Il bando nazionale sulle povertà educative ha stimolato all’interno del consorzio un confronto tra le cooperative che ha portato all’elaborazione del progetto DIALOGO, dedicato alla prima infanzia (fascia 0-6). L’obiettivo è rispondere ai bisogni di confronto e formazione sul tema dell’educazione che emergono dai genitori e dagli operatori. In particolare si intende rafforzare le alleanze educative sul territorio potenziando i servizi esistenti e promuovendo l’evoluzione dei modelli di interventi attualmente in atto. DIALOGO intende inoltre promuovere un approccio multidisciplinare rispetto la presa in carico delle famiglie e dei bambini e potenziare i servizi esistenti promuovendo il protagonismo dei genitori nella costruzione di percorsi educativi autonomi.

DIALOGO, candidato al bando nazionale, è frutto di una rete estesa di cui è capofila il consorzio Consolida e di cui fanno parte oltre alle cooperative associati enti locali, provinciali e centri di ricerca.

Le cooperative aderenti sono: ARTICO, ANCORA, AMICA, KALEIDOSCOPIO, PROGETTO 92, ARIANNA.

Tema:

POVERTÀ EDUCATIVE

Area:

AREA EDUCAZIONE

ALTRI PROGETTI

NEWS