Des carcere e formazione detenuti

Progetto:

DES CARCERE E FORMAZIONE DETENUTI

Tema:

CARCERE

Area:

AREA LAVORO

Dopo aver collaborato a partire dal 2000 con la Casa Circondariale di Trento per iniziative di tipo formativo e di socializzazione al lavoro, nel 2011 Consolida ha stipulato l’accordo volontario con la Direzione della Casa Circondariale e la Provincia autonoma di Trento (PAT) dando vita ad un Distretto dell’Economia Solidale finalizzato alla creazione di opportunità di inserimento lavorativo dei detenuti. Dopo la sperimentazione dei progetti pilota, sono oggi attive diverse attività produttive realizzate con il coinvolgimento delle cooperative sociali: la lavanderia interna, la digitalizzazione dell’archivio del Servizio Utilizzazione Acque Pubbliche della PAT, la produzione e l’imbottigliamento di detersivi, l’agricoltura sociale.

COOPERATIVE SOCIALI COINVOLTE: Kaleido (A) con Chindet (B non socia), Kinè (B), Venature (B), La Sfera (B)

NEWS

Alternanza Scuola-Lavoro e cooperazione sociale

La possibilità per le socie di Consolida di partecipare al progetto di ANPAL negli istituti trentini.

Euricse presenta il rapporto sulla cooperazione in Trentino

L’incontro sarà occasione per analizzare il reale contributo delle cooperative all’occupazione e al prodotto interno lordo provinciale nel 2019.

Nuovi strumenti di welfare per il Trentino

La Federazione Trentina della Cooperazione sta realizzando una piattaforma per mettere in rete domanda e offerta di welfare in Trentino e propone un momento di confronto con i principali attori del territorio per individuare le priorità.

Narrare la disabilità: una responsabilità collettiva

La presidente di Consolida, Serenella Cipriani, interviene nel recente dibattito sulla disabilità, aperto nell’editoriale del 27 agosto da Patrizia Belli sul Trentino.

Des carcere e formazione detenuti

Dopo aver collaborato a partire dal 2000 con la Casa Circondariale di Trento per iniziative di tipo formativo e di socializzazione al lavoro, nel 2011 Consolida ha stipulato l’accordo volontario con la Direzione della Casa Circondariale e la Provincia autonoma di Trento (PAT) dando vita ad un Distretto dell’Economia Solidale finalizzato alla creazione di opportunità di inserimento lavorativo dei detenuti. Dopo la sperimentazione dei progetti pilota, sono oggi attive diverse attività produttive realizzate con il coinvolgimento delle cooperative sociali: la lavanderia interna, digitalizzazione dell’archivio del Servizio Utilizzazione Acque Pubbliche della PAT, produzione e imbottigliamento di detersivi, agricoltura sociale.

COOPERATIVE SOCIALI COINVOLTE: Kaleido (A) con Chindet (B non socia), Kinè (B), Venature (B), La Sfera (B)

Tema:

CARCERE

Area:

AREA LAVORO

ALTRI PROGETTI

NEWS