Progettone

Progetto:

PROGETTONE

Tema:

MIGRANTI

Area:

AREA LAVORO

Il Progettone è nato in Trentino nel 1986 per dare opportunità a chi aveva perso il lavoro proponendo attività di recupero ambientale promosse dal SOVA (servizio per il sostegno occupazionale e per la valorizzazione ambientale) realizzate attraverso il CLA (consorzio lavoro ambiente).

PROGETTONE SERVIZI ALLA PERSONA
La crisi occupazionale nel tempo ha colpito anche il mondo femminile. Le attività nel settore “verde” erano però in genere poco adatte alle donne.
È stata quindi avviata la ricerca di altre opportunità comunque in ambiti di pubblico interesse. Sono nate così le prime esperienze nell’ambito dei servizi di custodia essenzialmente nei castelli e nei musei e successivamente dal 2005, grazie al coinvolgimento di Consolida, nei servizi alla persona realizzati nelle APSP (Aziende pubbliche servizi alla persona) e nelle cooperative sociali.

PROGETTONE SOCIALE
Con il passare del tempo alcuni lavoratori coinvolti in cantieri o in ambiti tradizionali non erano più in grado di reggere per ragioni di età o di salute quel tipo di occupazione. Per dare opportunità a queste persone di sentirsi ancora produttive, nel 2006 la collaborazione tra SOVA e Consolida si è declinata anche nella progettazione mirata e individualizzata di inserimento nelle cooperative sociali, in prevalenza di tipo B.

INIZIATIVE PILOTA
Nell’ambito del Progettone Consolida ha avviato con altri partner DES (Distretti dell’economia solidale) in particolare nell’ambito del riuso di materiale (soprattutto vestiario) e del recupero delle biomasse.
È stata avviata inoltre una sperimentazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti che prevede l’assunzione da parte di cooperative sociali di tipo A di operatori del Progettone nel ruolo di facilitatori degli utenti dell’associazione.

GLI ALTRI PROGETTI RELATIVI ALL'AREA LAVORO

NEWS

Cinema per la scuola

Aperte le iscrizioni al nuovo corso sul linguaggio cinematografico proposto da Iprase riservato a docenti ed educatori trentini.

A Trento “Anna dei Miracoli”

Lo spettacolo proposto dal Centro Servizi Culturali S. Chiara con La Rete. L’evento teatrale sarà occasione per promuovere il Manifesto sulla narrazione della disabilità.

etika: l’impatto sulla qualità della vita delle persone con disabilità

Dalla sperimentazione al progressivo consolidamento delle metodologie e degli strumenti al centro dell’incontro del comitato scientifico di etika con le coop sociali.

La proposta cooperativa per sostenere l’autonomia delle persone con disabilità

Trust, fondazioni di partecipazione, altri strumenti di gestione patrimoniale saranno al centro del nuovo progetto che partirà nel 2020.

Progettone

Il Progettone è nato in Trentino nel 1986 per dare opportunità a chi aveva perso il lavoro proponendo attività di recupero ambientale promosse dal SOVA (servizio per il sostegno occupazionale e per la valorizzazione ambientale) realizzate attraverso il CLA (consorzio lavoro ambiente).

PROGETTONE SERVIZI ALLA PERSONA
La crisi occupazionale nel tempo ha colpito anche il mondo femminile. Le attività nel settore “verde” erano però in genere poco adatte alle donne.
È stata quindi avviata la ricerca di altre opportunità comunque in ambiti di pubblico interesse. Sono nate così le prime esperienze nell’ambito dei servizi di custodia essenzialmente nei castelli e nei musei e successivamente dal 2005, grazie al coinvolgimento di Consolida, nei servizi alla persona realizzati nelle APSP (Aziende pubbliche servizi alla persona) e nelle cooperative sociali.

PROGETTONE SOCIALE
Con il passare del tempo alcuni lavoratori coinvolti in cantieri o in ambiti tradizionali non erano più in grado di reggere per ragioni di età o di salute quel tipo di occupazione. Per dare opportunità a queste persone di sentirsi ancora produttive, nel 2006 la collaborazione tra SOVA e Consolida si è declinata anche nella progettazione mirata e individualizzata di inserimento nelle cooperative sociali, in prevalenza di tipo B.

INIZIATIVE PILOTA
Nell’ambito del Progettone Consolida ha avviato con altri partner DES (Distretti dell’economia solidale) in particolare nell’ambito del riuso di materiale (soprattutto vestiario) e del recupero delle biomasse.
È stata avviata inoltre una sperimentazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti che prevede l’assunzione da parte di cooperative sociali di tipo A di operatori del Progettone nel ruolo di facilitatori degli utenti dell’associazione.

Tema:

MIGRANTI

Area:

AREA LAVORO

ALTRI PROGETTI

NEWS